La pesca miracolosa

In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la proclamazione dei Vincitori del Festival di Sanremo, Giorgio, stando presso il lago di Lugano, vide due barche accostate alla sponda.

I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di uno svizzero, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Lo svizzero, riluttante, fece come richiesto.

Quindi gli disse: “Sali con me, prendi il largo e getta le tue reti per la pesca”. Lo svizzero rispose: “Maestro, abbiamo faticato tutta la notte, con gli altri confederati, e non abbiamo preso nulla”

Vista l’insistenza, lo svizzero guidò la barca dove Giorgio aveva detto e gettò le reti: una quantità enorme di pesci ci cascò dentro.

La folla, vedendo questo da riva, si mise a gridare al miracolo.

Lo svizzero felice per l’insperata pesca abbracciò Giorgio, giurando di volerlo seguire in ogni dove. Giorgio lo allontanò da sé e disse: “Portiamo via il culo. In fretta. Siamo in una riserva privata e il proprietario è armato.”

E’ Parola di Giorgio.

6 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...