Alice meraviglia il paese

Ciao bimbi! Nonno Tritolo, rispettoso del Regolamento Carcerario, non ha potuto fare l’albero di Natale. E pensare che ai bei tempi della latitanza, in Alto Adige, addobbava immense conifere con granate esplosive! Come cambiano le abitudini! Per fortuna la droga, in galera, si trova in abbondanza e allora chi se ne frega dell’albero di Natale! Bambini mi raccomando: non drogatevi, fate l’albero di Natale. Almeno finché siete a piede libero.

Alice meraviglia il paese

Il futuro si presentava oscuro, il paese non offriva lavoro ai vecchi, figuriamoci se per i giovani c’era la speranza di un impiego. Sui banchi di scuola si faceva la muffa, aspettando il passare del tempo, in attesa di un qualche sussidio governativo.

Ma Alice aveva il pepe al culo, lei guardava i vincenti su youtube e desiderava tanto diventare come loro, ma le mancavano i mezzi, che è un modo un po’ vago per dire che non aveva una lira (e se anche l’avesse avuta, ormai sarebbe stata fuori corso).

Fu così che Alice chiese alla mamma se le poteva insegnare, almeno lei, i segreti del suo mestiere. La mamma si infuriò e le diede uno sganassone: “Farai la mignotta solo dopo aver conseguito il diploma. Adesso pensa all’esame di terza media.”

Il papà, che comprendeva lo struggimento della piccola, la prese da parte e le fece un bel discorso, che comprendeva il concetto del darsi da fare, di meritocrazia, spirito imprenditoriale e soprattutto del fare attenzione. Alle forze dell’ordine in particolare. Fu così che le affidò una minuscola zona del quartiere, per farsi le ossa nello spaccio di sostanze stupefacenti.

La ragazza aveva talento. Anche a Giugno il paese era pieno di neve.

In breve salì tutti i gradini della scala gerarchica, fino a che le arrivò un’importante occasione: un master in spaccio internazionale organizzato dal prestigioso Cartello di Medellin.

Alice ce l’aveva fatta. Il paese, invece, era solo fatto.

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...