5 cose che ancora non sai sugli scherzi da matrimonio

Chi legge questo blog ha una insaziabile fame di conoscenza. A conferma di ciò ecco il prode phileasfogg2020 che, nei commenti delle scorse puntate, ha apparecchiato l’appetitosa pietanza del giorno, ovvero le 5 cose che ancora non sai sugli scherzi da matrimonio.

1) Manteniamo la calma. Ai matrimoni si manifesta la compresenza di due fattori potenzialmente esplosivi: il tasso alcolico abbondantemente sopra la media e la sete di vendetta, di amici e amiche degli sposi, per essere stati costretti a spendere un patrimonio per: abito da cerimonia, viaggio verso la location (tipicamente posta a fare in culo), regalo per i coniugi. Non vi stupirà quindi scoprire che in Europa gli scherzi fatti ai matrimoni sono la quinta causa di morte del Continente.

2) Una vera e propria passione.  Più della metà della sua famosa biografia “Sono tre etti, lascio?” è dedicata ai suoi ben OTTO matrimoni. Stiamo parlando di Elizabeth Taylor. A pagina 238 è scritto testualmente: “L’ho capito al secondo matrimonio cosa mi era piaciuto del primo. E l’ho capito dal quarto cosa mi sarebbe piaciuto del settimo. Insomma: a un certo punto l’ho capito.” L’attrice era infatti vittima di una severa dipendenza dagli scherzi da matrimonio e per questo non riusciva a smettere di sposarsi, oltre ad imbucarsi continuamente a matrimoni di completi sconosciuti.

3) La posizione della Santa Sede. La posizione della Chiesa nei confronti degli scherzi da matrimonio è assolutamente a favore. Questo perché da sempre, durante la cerimonia, è proprio il religioso che combina agli sposi il primo scherzo: li sposa. In Vaticano, contrariamente a quanto si crede, hanno uno spiccato senso dell’umorismo e a questo scherzo ci tengono tantissimo. Per questo in passato hanno tanto osteggiato il matrimonio civile!

4) Quarti in classifica. Siamo finiti fuori dal podio. Negli ultimi anni gli scherzi da matrimonio hanno subito una forte diffusione, sono diventati una moda, anche grazie a Tik Tok, e così l’Italia è scivolata dal primo posto, che ha detenuto fino al 1987, al quarto, scalzata da Galles (3°), Malesia (2°) e dalla capolista: il Canada. Per il 2022 il Governo Draghi ha in programma di stanziare 45 Miliardi di Euro per dare nuovo impulso al settore. Questi fondi serviranno in gran parte per assumere circa 3000 Scherzatori professionisti. Dal 2024 sarà obbligatoria la presenza di almeno uno Scherzatore al matrimonio per potersi sposare. Per gli sposi, assicura il Governo, ciò non comporterà alcun carico economico.

5) Il miglior scherzo di sempre realizzato a un matrimonio, secondo il Laboratorio di Umorismo Matrimoniale dell’Università di Bradford (UK), il più importante istituto in materia, sarebbe stato realizzato circa 2000 anni fa da un giovane palestinese nella località di Cana (antica Galilea, oggi nello Stato di Israele). Questo giovane uomo, assieme ad alcuni amici, avrebbe fatto credere a tutti gli invitati di aver trasformato l’acqua in vino. Lo scherzo ha avuto un successo planetario e per tale motivo è stato raccontato in un famoso libro, tra i più venduti della storia.

Sono stremato, ma felice: questo è l’effetto della condivisione. Grazie ancora per gli spunti meravigliosi che mi consigliate nei commenti.

La prossima settimana ci inoltreremo in un territorio insidioso e ricco di tranelli potenzialmente letali: il mondo del gossip. Questo grazie alla implacabile curiosità di Almerighi che ci chiede di sviscerare le 5 cose che ancora non sai su Belen.

16 commenti

  1. E io che credevo che io migliore/peggiore scherzo in assoluto fosse quello degli amici/parenti/variedeventuali che ti dicono: “Sposati, vedrai che non te ne pentirai!” 😜

    Ah, mi vorrei prenotare per un prossimo futuro per sapere 5 cose che ancora non sappiamo sugli extraterrestri presenti sul pianeta Terra. 😀

    Piace a 1 persona

  2. una mezza sporca dozzina di domande sorge per quel famigerato pugno di euro: ma… oggi… chi si sposa? er drago inceneritore arriva tardi, el bibitaro ha messo (o smesso?) i navigator. Che dici, mandiamo un avatar a contrarre sto matrimonio manzoniano che non sa da fa? certo che anche il Manza (Manzoni) aveva humorismo, ti immagini suocera Agnese? o povero don Rodriguez dove si andava a impelagare 😀 scherzo… però…

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...