5 cose che ancora non sai sui Cornicioni

Nessuno ne parla, nessuno lo dice, ma un enorme movimento di protesta ha scosso le fondamenta del Paese per tutto il mese di Agosto: “Ridateci 5 cose che ancora non sai!” gridano le folle.

Chi sono io per non ascoltare i miei concittadini? Tanto più che, grazie a voi, abbiamo ancora molti argomenti interessantissimi da trattare! Quindi bando alle ciance, ringraziamo Alessandro per lo spunto odierno, e vediamo le 5 cose che ancora non sai sui Cornicioni.

  • Perché esistono i cornicioni? Come è ben noto le prime cornici furono applicate ai palazzi dagli egizi, popolo specialista nell’essere il primo a fare e scoprire cose nuove e per questo odiato un po’ da tutti. E’ proprio in un antico papiro del 1500 A.C. la rivelazione sconvolgente: per almeno cinque secoli, l’Egitto fu governato da Piccioni (presumibilmente venuti da un altro pianeta) che obbligarono l’Umanità a costruire palazzi che consentissero loro (proprio grazie ai cornicioni) di controllare tutto il Regno.
  • Nel 1972 a Boston (Massachusetts), una setta di architetti ultraortodossi pubblicò “La Dichiarazione Universale dei Diritti dei Cornicioni”. Il documento venne immediatamente requisito dalla CIA e venne secretato. Ancora oggi non è dato di sapere cosa effettivamente vi fosse scritto.
  • Non tutti sanno che dopo la crisi economica del 1929, la Lobby dei Produttori di Ombrelli, spalleggiata dal Senatore repubblicano John Fitzgerald Storm, spinse per far approvare una legge che vietasse la costruzione di nuovi cornicioni e che trasformasse quelli esistenti in materiale edile di recupero. La legge in questione non venne mai approvata e il Senatore Storm fu trovato morto il 12 Ottobre del 1931, ucciso da un cornicione, con una piuma di piccione in bocca.
  • Andiamo ora nel Bel Paese, dove la parola cornicione non fa guardare in alto, ma nel piatto. Perché il bordo della pizza viene chiamato proprio cornicione? Napoli è Tradizione, Napoli è Sole e Mare, Napoli è soprattutto Storia: il cornicione si chiama così in onore dell’antico Poeta romano Publio Cornicione Agrippa (99 A.C.-39 A.C.) e della sua raccolta di versi “De Condimentum In Pizza“.
  • José Saramago, premio Nobel per la Letteratura nel 1998, aveva una vera e propria passione per i cornicioni, ma non l’ha mai detto a nessuno.

Spero che anche in questa puntata di 5 cose che ancora non sai si sia spenta una parte della vostra irresistibile sete di Sapere. Come sempre vi chiedo di segnalarmi nei commenti di quali argomenti vorreste si parlasse nelle prossime puntate. La porta è sempre aperta!

Ciao!

Aurelio

9 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...