5 cose che ancora non sai sulla Luna

Complici innumerevoli notti insonni, BD conosce bene il nostro satellite. Malgrado ciò vuole saperne di più.

Ecco perché oggi parliamo delle 5 cose che ancora non sai sulla LUNA.

  1. Come è noto, la superficie lunare è coperta da uno spesso strato di polvere finissima, che ha recato non pochi problemi ai vari rover che negli anni hanno viaggiato sulla luna. Per ovviare a questo inconveniente (che puntualmente si è presentato anche su Marte) la Nasa ha lanciato a Ottobre 2020 il Programma Space Vacuum Cleaner, nome in codice Space-Dyson, che ha l’obbiettivo di ripulire tutto il satellite e restituirlo al Sistema Solare per quello che è: una piccola biglia di ferro.
  2. L’atmosfera lunare è pressoché assente. E’ sottilissima e composta principalmente da Idrogeno, Elio, Neon, Metano, Ammoniaca, Anidride carbonica e… soffritto. Questo è il dato che, più di ogni altro, sostiene le tesi che vogliono la Luna abitata, milioni di anni fa.
  3. Come si è formata la luna? La Scienza ci dice che la composizione chimica del nostro satellite è molto simile a quella della Terra. Ergo la Luna si sarebbe formata da un pezzo di Terra in formazione, staccatosi per l’impatto con un corpo proveniente dallo spazio profondo. Gerald T. Woods, geologo lunare di fama mondiale, alla luce degli ultimi esperimenti e osservando attentamente l’aspetto esterno della Luna, si dice convinto che a causare il distacco dalla Terra sia stata, miliardi di anni fa, una pallina da golf.
  4. Nel marzo 1875, a Vancouver (Canada), il mondo della Poesia fu protagonista della scazzottata con più partecipanti della Storia: ben 9811. Il motivo di tale rissa? La mancanza di sportività, di un centinaio di poeti, nel momento in cui fu assegnato a Giacomo Leopardi il premio sulla più bella poesia dedicata alla luna.
  5. Gli americani sono tutt’ora convinti di essere i primi ad essere arrivati sulla Luna. Come mai? Facile: quando sono scesi sul suolo lunare, le prime impronte le hanno lasciate loro. In realtà, il primo uomo a posare piede sulla Luna fu una donna sovietica: Irina Gagarin, cugina del grande Jurij. Come mai non ci sono tracce? Piuttosto ovvio: usava le pattine!

E’ incredibile quanto non si smetta mai di imparare e questo si deve soprattutto a voi, meravigliosi lettori curiosi, che ogni volta mi stupite con nuovi suggerimenti.

A proposito: mercoledì prossimo, grazie ad Alessandro Gianesini, parleremo delle 5 cose che ancora non sai su Frankenstein Junior.

E voi cosa aspettate? Scrivete il vostro suggerimento nei commenti!

Buona serata.

11 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...