Ragnatele

ragnatele

In un freddo mattino di brina, nebbia e vaffanculo, mi sono trovato davanti ad un cespuglio addobbato per natale direttamente da Madre Natura.
Foglie verde brillante, piccoli frutti rosso acceso, palle di ragnatela appese ai teneri rametti. Perfette trappole di morte, accoglientemente tonde, aspettano che l’ingenuo ospite faccia capolino dall’ingresso ad imbuto. Poi è un attimo appoggiare un’ala sulla seta e rimaner per sempre incollato, ingoiando il dubbio. Cosa c’era in fondo al tunnel di sottili fili bianco latte?
La risposta non arriverà mai, la puntura del ragno invece arriva e lentamente il suo veleno inizia a liquefarti i muscoli, le interiora. Il mondo sfuma in un bozzolo di seta e buona notte al secchio, si stava meglio quando si stava peggio e così sia.
Ti sta bevendo, sì.
E’ così che il ragno ti divora. Mentre all’esterno sembri sempre te stesso, magari solo un pò sciupato, ti svuota di tutto e ti lascia guscio vuoto. Quando poi non servi più, taglia la ragnatela che ti imbriglia e ti lascia cadere nel vuoto.
La curiosità di sapere “come sarebbe se” è l’anima del commercio.
Pensa come ci resta male l’insetto quando capisce l’inganno. E la rabbia conseguente alla consapevolezza di una lenta liquefazione che non vuoi, ma devi subire.
Pensa allo sgomento di un credente, in un qualsiasi divinità, nello scoprire che “click”: tutto si spegne e finisce lì.
Oppure alla reazione di un ateo di fronte ad un dio che invece esiste e, come è comprensibile, gliela farà pagare per l’Eternità.
Non è un caso, mi dico, che pensieri del genere arrivino a due giorni dalle ferie, in un anno particolare, pieno di cambiamenti, di difficoltà.
C’è solo una cosa da fare: bersi un caffè e poi cercare un modo per uscire da questa ragnatela.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...