Dalla parte della brioche

Brioches_Colazione006

Sto scrivendo di Milano, della sua anima poliedrica e inafferrabile, di quanto io ami questa città con le sue contraddizioni, i suoi ritmi e mi sono incagliato.
Incapace di chiudere il cerchio, cancello, riscrivo, ma nulla. Il pezzo non esce e allora mi metto a gironzolare sul web in cerca di un pensiero.
Dopo pochi click trovo questo: “Donne italiane che portano le brioche agli immigrati… Ma andate ad aiutare i nostri anziani che non hanno niente!!!” del Signor Salvini.
Ecco la grandezza di questa città: Milano accoglie.
Accoglie tutti: milanesi, donne italiane che portano brioche, immigrati che mangiano le brioche, anziani che non hanno nulla, nemmeno una brioche.
Accoglie pure il Signor Salvini, che dice alle donne italiane chi devono aiutare e chi no.
Io ricordo il mio papà che, italianissimo, è stato un immigrato in diversi paesi d’Europa e penso che avrebbe sorriso ad una donna belga che gli avesse portato una brioche.
Penso a mamma, che mi ha insegnato la solidarietà come uno dei valori più alti per l’essere umano e ancora oggi ne dà esempio.
Penso alla gente del quartiere dove son nato, tutta immigrata, che si è spaccata la schiena per il nostro Paese.
Penso infine che il dovere di un politico non sia quello di dire agli italiani e alle italiane cosa devono fare per risolvere i problemi che abbiamo in Italia. Penso che un politico debba guadagnarsi il suo lauto stipendio RISOLVENDO i problemi che abbiamo in Italia.
Nell’azienda in cui lavoro, se io dico ad altri di risolvere i problemi che spetta a me risolvere, mi licenziano.

E mi pare pure giusto.

Annunci

Un commento

  1. A parte che il vedere quelle brioche è un ottimo stimolo di papille condivido le tue idee e ti ringrazio anche per ammettere l’essere fortunato, una caratteristica che è rara. Sono per la redistribuzione dei redditi per far lavorare l’uomo con varie scale di adesione (penso che chi vuole lavorare 18 ore sia libero ma non per questo sia migliore di uno che ne fa 6-7). Lo scrivere qui , ovviamente senza nessun compenso se non creo scambio di moneta, è solo un valore, piccolo ma chissà a volte può aiutare a non darci per morti! Buon lavoro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...